Colori e acconciature ispirate alla natura: il ritorno dei Seventies

Hai visto che bel sole fuori? É proprio arrivato il tempo di stare un po’ all’aria aperta! Un bel prato fiorito, la compagnia giusta, una chitarra, un pic nic… cosa c’è di meglio nella vita? Un po’ come facevano i nostri genitori nei favolosi Anni Settanta, anni spensierati e decisamente innovativi. Poco male, perché proprio quest’anno vincono i look ispirati ai figli dei fiori!

Un esempio? Sono tornate di gran moda le acconciature che che richiedono l’uso di fasce e foulard di seta annodati di chiara ispirazione Seventies. Ci sono moltissimi modi di annodare e di portare il foulard in testa: dalle acconciature ordinate e bon ton alle pettinature più destrutturate  e ribelli, con chiome più naturali e selvagge. Anche la più classica e semplice delle  acconciature, lo chignon, diventa spettinato e ribelle, togliendosi finalmente quell’aria tanto fredda e composta! Il messy bun può essere portato alto o basso, l’importante è che qualche ciocca sfugga dallo chignon, regalando alla testa un’aria naturale e sbarazzina. Se preferite portare i capelli sciolti o legati in morbide trecce, però, un accessorio per un perfetto stile Hippie è necessario: sto parlando della fascetta sottile da portare sulla fronte, vero must have degli Annni Settanta . Intrecciata o ad un solo filo, con fiori delicati oppure una semplice bandana, l’importante è che sia coloratissima e che sia ben calata sulla fronte. Oppure, nel caso tu decida di utilizzare la bandana, è che sia ben legata a pochi centimetri dall’attaccatura dei capelli.

Messy-bun-with-Bandana


Anche i colori per i capelli prendono ispirazione dagli hippies  e dai figli dei fiori! I capelli rossi e rosa vanni fortissimo, soprattutto le tonalità che ricordano il corallo e il colore pieno delle ciliegie. Ma anche il viola, il color lavanda, e il verde menta sono di gran moda. Colori che si ispirano alla primavera e alla natura, ai colori dei fiori e dei prati. Così anche le pieghe tornano a farsi naturali e poco statiche e ingessate: onde naturali e capelli lisci morbidi, ma senza effetti finti.

capelli anni 70 trento-2

Un ritorno alla natura di cui sono molto contenta, perché come sai è la mia fonte d’ispirazione principale. I suoi colori, i suoi profumi, la sua magia è ciò che mi rende  creativa e che per me è vitale. Ecco perché, anche nei miei prodotti, scelgo solo ingredienti naturali , che non danneggino l’ambiente e tanto meno i  capelli. Si può essere belle e colorare senza per forza dover ricorrere ad agenti chimici aggressivi. E anche questo è in piena linea con gli Anni Settanta, no? Sono gli anni dell’hennè  e della nascita dell’ecologia, la disciplina che studia come preservare l’ambiente.

Insomma, un tuffo negli anni degli hippies farà bene non solo alla nostra bellezza, ma anche alla natura!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *